Questo sito utilizza solo cookies tecnici di prima parte. Continuando a utilizzare il sito acconsenti all'uso dei cookies.  Maggiori informazioni


#Tecnologia_Scuola_Riflessioni

Leonardo Di Filippo

Ho somministrato agli studenti delle mie nove classi un sondaggio anonimo sulla mia didattica in DAD. I dati aggregati li discuteremo insieme durante questa settimana. Trovo che ciò stimoli positivamente il senso critico dei ragazzi e offra a me spunti per il miglioramento futuro.

Tra gli esiti più interessanti c'è il fatto che il numero degli studenti che ritiene la dad efficace rappresenta la maggioranza assoluta (70%) e che per il 30% circa addirittura la dad sarebbe più efficace della lezione in presenza (per il 40% è invece equivalente). Un quarto circa dei miei alunni la ritiene negativa rispetto alla scuola in presenza. Sono relativamente pochi i "non saprei".

Google Classroom promosso a pieni voti. Per l’83% la scelta di Google Classroom come piattaforma didattica digitale unificata nella scuola è completamente positiva (risposta: tutto OK); invece solo l’8% la boccia, e un altro 8% distingue in base alle discipline.

A fronte del fatto che la difficoltà di connessione è il mantra/pretesto che noi docenti ascoltiamo tutti i giorni, nel sondaggio anonimo oltre il 60% afferma di non aver avuto problemi tecnici di connessione, mentre i restanti segnalano problemi per lo più transitori e sporadici.

Il libro di testo ha avuto, in queste circostanze, un gradimento tiepido ma tutto sommato ancora positivo, più alto quello riservato al materiale condiviso da me in piattaforma, altissimo (il dato che mi ha fatto più piacere) quello per le mie videolezioni.

Le mie spiegazioni in DAD sono chiare e comprensibili per l’83%. Sarà mio compito intervenire sul 17%, in particolare sul 10% che dichiara di essere riluttante in DAD nel chiedere chiarimenti.

Infine una miniera di indicazioni nelle risposte alle due domande aperte con le quali chiedevo suggerimenti sulla mia metodologia e sulla tecnologia messa in campo dalla scuola. Sul primo punto alcune ottime idee, diverse utili indicazioni, parecchi complimenti, incoraggiamenti a registrare più video, qualche commento simpatico e anche un paio di parolacce (più goliardiche che cattive per la verità, ma che mi daranno lo spunto per un ragionamento che li farà riflettere e che mi illudo possa ridurre di due unità il numero dei futuri leoni da tastiera). Sulla tecnologia pochi gli spunti interessanti, alcuni alunni chiedono di rendere le lezioni in DAD facilmente fruibili anche col cellulare (cosa abbastanza ardua per alcune discipline tra cui la mia), per molti “va benissimo così”, infine gratitudine per lo sforzo messo in atto dalla scuola nel garantire a tutti la possibilità di avere dispositivi adatti in comodato gratuito.

PS: si tratta solo dell’opinione delle mie classi, non di un vero sondaggio basato su un campione rappresentativo (che non c’è e questo è scritto anche nella nota metodologica del report che vado a presentare agli alunni); più che altro ho voluto qui condividere l’esperienza finalizzata al coinvolgimento attivo della classe.


Al momento non gestisco i commenti sul sito. Se vuoi commentare un mio articolo, puoi farlo sulla pagina facebook www.facebook.com/TecnologiaScuolaRiflessioni


Passa alla modalità desktopPassa alla modalità mobile