Questo sito utilizza solo cookies tecnici di prima parte. Continuando a utilizzare il sito acconsenti all'uso dei cookies.  Maggiori informazioni


#Tecnologia_Scuola_Riflessioni

Leonardo Di Filippo

La messaggistica istantanea (whatsapp e similari) è utilissima per scopi personali. Quando sono al supermercato e mia moglie mi manda un messaggino tipo “manca anche il latte” è quasi una salvezza, magari arriva il beep proprio mentre mi sto avvicinando alle casse, e prendo al volo la bottiglia dallo scaffale.

In campo lavorativo invece preferisco la e-mail. Caro collega, se mi vuoi dire qualcosa che riguarda il lavoro che stiamo facendo insieme è meglio per entrambi che io non me ne occupi mentre sto riempiendo il carrello. E’ vero, posso gestire la cosa appena torno a casa, ma poi devo andare a cercare il tuo post scorrendo all’indietro il feed; che poi, se tu me lo hai scritto su un gruppo e io non ho infranto il limite di velocità con la macchina, dovrò scorrere e visualizzare anche alcune decine di bufale, di aforismi, di santini e di pensieri poetici vari.

Se poi le informazioni che volevi darmi le hai distribuite in più di un post, allora davvero comincio a sentire la mancanza di un’applicazione di intelligenza artificiale per metterle insieme.

Se invece le stesse cose me le hai scritte tramite e-mail, ugualmente accenderò subito il computer al mio ritorno a casa (infatti comunque il cellulare mi ha dato la notifica). Vedrò subito evidenziate le email non lette che mi hai inviato, e per le vecchie email imposterò un filtro sul tuo indirizzo mittente e magari, se di e-mail me ne hai inviate molte in passato, filtrerò i messaggi anche con una parola chiave opportuna. A questo punto avrò davanti a me solo quello che mi serve, in più sarò comodamente seduto davanti al PC, con un filo di musica di sottofondo e un fumante tè, quindi sarò nelle migliori condizioni per gestire ciò che mi chiedi.

Caro amico, so che non accoglierai questa richiesta neppure questa volta, quindi sono rassegnato a gestire ancora il tutto su whatsapp, però, almeno, ti prego, risparmiami quei lunghi messaggi vocali in risposta al mio breve messaggio di testo. Anche perchè la cassiera del mio supermercato ha detto che a lei non interessano tanto.

disclaimer: cari amici, non me ne vogliate, non mi riferisco a nessuno di voi in particolare, sono solo uno degli ultimi combattenti di una guerra ormai perduta contro un’abitudine generalizzata e diffusa in tutti gli ambienti


Al momento non gestisco i commenti sul sito. Se vuoi commentare un mio articolo, puoi farlo sulla pagina facebook www.facebook.com/TecnologiaScuolaRiflessioni


Passa alla modalità desktopPassa alla modalità mobile